CAMPAGNA

L’attuale sistema monetario lascia alle stesse banche che hanno causato la crisi finanziaria, il potere di creare il 93% del denaro in Italia e nell’Eurozona. 
Le banche hanno usato e usano ancora questo potere incautamente, utilizzando la maggior parte dei soldi che creano nelle bolle immobiliari e nei mercati finanziari. 
Abbiamo bisogno di un cambiamento
Vogliamo che il potere di creare denaro torni allo Stato per conto dei cittadini, e che sia utilizzato solo nel pubblico interesse, in modo responsabile e trasparente. 
La moneta deve essere creata da un Organismo pubblico e democratico, come una Banca Centrale Pubblica, nell’interesse della collettività.
Le leggi che vietano a chiunque di creare moneta, devono essere aggiornate e applicate anche alla moneta elettronica attualmente creata dalle banche.
In questo modo la moneta potrebbe essere creata senza debito e senza interessi per la collettività ed essere usata esclusivamente per finanziare i servizi e gli investimenti pubblici, finanziare le imprese e creare posti di lavoro, invece di essere utilizzata per alimentare le bolle immobiliari o speculare sui mercati finanziari.
Dobbiamo riappropriarci della sovranità monetaria
Lo Stato dovrebbe avere come obiettivo primario, la realizzazione delle condizioni perché vi possano essere lavoro e prosperità per tutti, per questo è indispensabile che torni ad esercitare una propria indipendente politica monetaria sovrana.
La Stato ha ceduto il potere di creare moneta ed è costretto a chiederla in prestito ai Mercati, pagando un interesse per poterla utilizzare e sottraendo continuamente risorse dall'economia reale.
Ma la Banca Centrale Europea crea solo il 7% della moneta che usiamo e la presta solo al sistema bancario privato, che ha il potere di creare il 93% del denaro che circola attraverso il credito bancario. Questo significa che tutto il denaro che usiamo è privato e gestito nei fatti da un monopolio bancario, che lo utilizza per espandere il debito dello Stato, delle Aziende e dei cittadini.
Detto monopolio bancario usa male questo potere, investendo la maggior parte della moneta creata nei mercati immobiliari e finanziari, e meno nell’economia reale.
Abbiamo bisogno di un cambiamento
Lo Stato Italiano deve riappropriarsi della sovranità monetaria  attraverso una Banca Centrale Pubblica, l'unica autorizzata a regolare la dimensione della base monetaria, vietando contestualmente alle banche private la possibilità di creare moneta dal nulla tramite i prestiti.
Il potere di creare denaro deve essere utilizzato solo nel pubblico interesse, in modo democratico, trasparente e responsabile.
La moneta così creata  dovrà essere destinata al  rilancio l'economia,  alla creazione di posti di lavoro ed al soddisfacimento delle esigenze della collettività.